Articoli


ASSOCIAZIONE GRADIVA
PAS

La sindrome di Alienazione Parentale

Alla luce dell’attuale dibattito sociopolitico che si sta sollevando in merito al disegno di legge  proposto dal senatore Pillon sull'affido condiviso dei figli e il loro mantenimento, appare necessario  approfondire ed offrire dei chiarimenti teorico-tecnici su uno dei quattro criteri di modifica dettati  dal contratto di governo: quello che ufficializza “il contrasto della alienazione parentale”. Il testo  infatti riconosce la Parental Alienation Syndrome (PAS) al fine di introdurre la possibilità di  escludere dall'affidamento il genitore (di solito la madre) verso il quale il figlio manifesta una  preferenza. Essa nasconderebbe una manipolazione contro l’altro genitore (di solito, il padre), al quale paradossalmente potrebbe essere affidato il figlio. 

Leggi l'articolo

lo scafandro e la farfalla

Lo Scaphandre et le papillon: cronache dal terzo occhio

Il lavoro nasce dal tentativo di un approfondimento delle tematiche legate allo studio della Teoria del pensiero, così come è stata presentata da Wilfred Bion al Congresso di Edimburgo del 1961. Il regista Julian Schnabel, alla regia del film “Lo scafandro e la farfalla”, imprigiona lo spettatore dentro uno scafandro, per liberarlo nel volo creativo di una farfalla, in un dualismo emblematico dello sviluppo, dell’evoluzione e delle potenzialità trasformative del pensiero nell'individuo. Il film e il suo protagonista, si prestano bene allo scopo: come il neonato alle prese con l'assenza del seno materno, Jean-Do mostrerà di riuscire, pur con difficoltà e senza troppe pretese, di tollerare un profondo stato di frustrazione e di assenza; questo segnerà il momento critico della sua esistenza: lo scafandro si farà meno opprimente e il pensiero potrà vagabondare come una farfalla.

Leggi l'articolo

lo scafandro e la farfalla

Pensare l’impensabile: il mito di Medea

 Il lavoro intende mostrare l’infinita importanza del mito per il sapere e la pratica psicoanalitica, tentando alcune associazioni relativamente ad un mito in particolare, il mito di Medea, per dar voce all'impensabile, per pensare ciò che è inaccettabile. Medea, identità altra, è una metafora usata per riferirsi a tutto ciò che non può essere detto, e che pertanto si trasforma in azione: fuga, esilio, figlicidio.

Leggi l'articolo

real doll

"Real doll". Una personificazione di aspetti della personalità e possibili trasformazioni

Il lavoro prende le mosse dal film "Lars e una ragazza tutta sua" (Gillespie, 2007) per affrontare alcuni concetti teorici legati alle situazioni di personificazione di aspetti della personalità definibili attraverso la metafora bioniana del “gemello immaginario” e per esaminare la possibilità di un percorso terapeutico trasformativo mediante la condivisione del dolore e della follia del protagonista all'interno della comunità.

Leggi l'articolo

ASSOCIAZIONE GRADIVA

Associazione di ricerca e intervento per l'interazione sociale in Psicologia Clinica e Psicoterapia

STUDIO DI ROMA - TUSCOLANA

Via Caio Lelio 36

00175 Roma

simbolo metro A Subaugusta

STUDIO DI OSTIA

Via Ammiraglio Marzolo 42

00122 Roma Lido

simbolo Roma lido Lido Ostia Centro

CONTATTI

  320 3494839  Whatsapp Logo

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.